Top
14 Nov

Max Mara: il cappotto icona della moda italiana

Max Mara cappotti

Max Mara, 60 anni di storia di moda italiana.

Ci sono pochi marchi che hanno definito la storia della moda italiana e non. Uno di questi è sicuramente Max Mara. Creata nel 1951 da Achille Maramotti, che dedicandosi alla sartoria, ha scritto un pezzo di storia della moda.

In tempi in cui in Italia la moda era solo un’ attività artigianale,  Maramotti ha iniziato a produrre  abbigliamento femminile di alta qualità su grande scala.  Il nome stesso racchiude l’obiettivo molto ambizioso del suo fondatore: “Max” è un superlativo, “Mara” è un diminutivo del cognome del fondatore.

Nel corso di tutti gli anni successivi, Max Mara è riuscito a raggiungere le vette della moda mondiale grazie a saldi principi mantenuti nel tempo. Tra questi valori troviamo qualità elevata, stile minimal, accuratezza sartoriale applicata alla produzione industriale, ricerca e grande capacità nella comunicazione. Inoltre, può vantare la collaborazione con grandi designer come Karl Lagerfeld, Dolce & Gabbana, Narciso Rodriguez e molti altri.

La cura per i dettagli, il rispetto per la tradizione sartoriale e il continuo studio sono i punti chiave della mentalità del brand. L’attenzione per il dettaglio è tale che molte rifiniture vengono aggiunte a mano in seguito all’ultimo controllo.

Il must-have di Max Mara: il cappotto!

Il capo icona di Max Mara è senza dubbio il cappotto. Sin dalle collezioni di fine anni ’50 le giovani donne si sono innamorate dei cappotti dai tagli maschili in prevalenza color cammello. I primi cappotti contenevano già le prerogative delle produzioni successive: essenzialità e precisione, tagli puliti e linee rigorose. Lo stile di ispirazione era ed è quello francese, adattato però al gusto italiano.

Nel corso degli anni, Max Mara ha ampliato la sua offerta proponendo un total look alle sue clienti. Tuttavia, il capo più amato e richiesto è rimasto il cappotto. Il successo dei cappotti di Max Mara è stato tale che molti modelli vengono riproposti ogni anno ormai da decenni senza subire modifiche.

Tra i modelli iconici disponibili nella collezione FW 17-18 troviamo il LABBRO, un cappotto sfoderato lungo in doppio tessuto di puro cachemire cucito a mano, con maniche a kimono sul davanti, raglan sul retro e la chiusura a vestaglia con cintura abbinata.

Lo stesso tipo di chiusura caratterizza anche il RIALTO. Si tratta di un cappotto in puro cammello dalla linea leggermente over con collo a scialle con cappuccio e tasche applicate sul davanti.

Anche il DIRITTO è uno dei cappotti più richiesti da anni. Ques’ultimo è un cappotto in lana con cappuccio bordato in volpe con chiusura con cintura abbinata e piccolo bottone a vista.

In realtà sono moltissimi i cappotti di Max Mara che restano indimenticabili. Basti pensare che nel 2006-2007 a questo capo iconico è stata dedicata la mostra.”COATS! Max Mara, 55 anni di moda italiana” dove, dopo una sezione dedicata alla storia del cappotto, venivano mostrati circa 70 cappotti dagli anni ’50 ai giorni nostri per ammirare la grande storia del Gruppo Max Mara.

Come detto Max Mara propone un’offerta variegata per le sue clienti e noi vi aspettiamo online e in negozio per scoprirla.

F---max_mara---FRED_19460479000002_3 F---max_mara---ROSE_11360579000008_3 F---max_mara---SAM_61361279000001_4 F---max_mara---SEGNALE_13461279000001_2 F---max_mara---TECLA_13460679000004_3 F---max_mara---ZENO_13661579000006_3

 

Cerdelli Staff